​Aveva ricevuto un sms che l’uomo con il quale aveva una relazione non avrebbe gradito: per questo una donna è stata sequestrata e picchiata brutalmente in provincia di Roma, dove era andata dal suo compagno, il quale era ospite da alcuni giorni in casa di parenti.

L’uomo, un 50enne del frusinate, è stato fermato dalla polizia e dovrà rispondere di sequestro di persona, lesioni gravi e aggressione.

A far scattare le indagini, l’arrivo della donna in ospedale a Sora, in gravi condizioni e bisognosa di un intervento chirurgico. I poliziotti della mobile e della volante della questura di Frosinone, grazie anche ai colleghi di Colleferro, sono risaliti al 50enne grazie ad alcune testimonianze e lo hanno rintracciato in zona. 

La vittima, nelle ore precedenti al ricovero, si era infatti recata in provincia di Roma, a casa dell’uomo, con cui aveva una relazione sentimentale. Pazzo di gelosia dopo un messaggio arrivato sul cellulare della compagna, il 50enne l’aveva privata delle chiavi dell’auto, del telefonino stesso e l’aveva aggredita fisicamente. A quanto sembra, non sarebbe stata la prima volta che la donna subiva un’aggressione da parte sua. Comunque la vittima era riuscita a liberarsi e a tornare a casa, dove però le sue condizioni di salute erano improvvisamente peggiorate. Trovato il coraggio di chiedere aiuto ad un’amica, quest’ultima l’aveva portata in ospedale.

Annunci