A Sonnino, un uomo di 31 anni originario del Bangladesh è stato arrestato questa mattina per lesioni gravissime ai danni di un connazionale. Ad operare sono stati i carabinieri di Maenza in collaborazione con i colleghi di Sonnino.

In base alle indagini dei militari dell’Arma il 31enne bengalese – a culmine di una violenta lite – dopo essersi armato di un coltello da cucina avrebbe sferrato diversi fendenti nei confronti di un connazionale convivente.
Il malcapitato, per il quale è stato necessario l’immediato trasporto in ospedale, se la caverà con una prognosi di 30 giorni a causa delle gravi ferite riportate su varie parti del corpo.
La perquisizione domiciliare ha permesso ai carabinieri di ritrovare due coltelli – della lunghezza di 25 e 27 centimetri – uno dei quali ricoperto da evidenti tracce ematiche.

Annunci