Si è chiusa ieri a Latina “Direzione Rivoluzione”, la decima edizione della festa nazionale di CasaPound, che ha visto riunirsi nel capoluogo pontino oltre duemila tra dirigenti, quadri e militanti del movimento. Una tre giorni di politica, sport, cultura, durante la quale le oltre cento comunità di Casapound sparse in tutta Italia si sono ritrovate per fare un bilancio dell’anno appena trascorso e tracciare gli obiettivi per la stagione in arrivo.
“Con otto nuove sedi aperte, un numero di iscritti triplicato e 11 consiglieri comunali eletti, quello appena trascorso è stato un anno d’oro – ha sottolineato il presidente di CasaPound Italia Gianluca Iannone – Ma si tratta solo di un primo passo verso un’affermazione in cui crediamo senza tentennamenti, consapevoli di essere l’unico movimento in difesa della nazione.
Se ne sono accorti tutti quei cittadini che ci vedono ogni giorno al loro fianco nelle battaglie di cui nessun vuol farsi carico. Con lo stesso spirito, CasaPound si sta preparando alle nuove sfide che la attendono, a cominciare da quella imminente di Ostia, dove, alle elezioni del 5 novembre, Luca Marsella e Carlotta Chiaraluce non potranno che raccogliere i frutti dell’enorme lavoro fatto in questi anni sul territorio. Lo stesso, ne siamo certi, accadrà alle politiche”.
Annunci