Botta e risposta tra gli esponenti di Rifondazione Comunista e il responsabile di CasaPound Latina Marco Savastano. In una nota dal Viale XVIII Dicembre il movimento risponde così alla nota del partito di estrema sinistra: “Chi sono questi sfigati? Cosa vogliono da noi? Se non gli piace la nostra festa stiano tranquilli, nessuno li ha invitati e comunque dato che si parla di cultura, attualità, sport e musica sarebbero anche fuori luogo”.

A chi gli chiede della scelta della data (dall’8 al 10 settembre): “Questa patologia legata al calendario appartiene solo ai sepolcri imbiancati che non avendo un futuro si aggrappano al passato. Noi di sicuro ci divertiremo”.

Annunci