“Mi piacerebbe riaccendere i riflettori su un disastro ambientale che continua ad avvelenare Aprilia e dintorni senza però destare più l’interesse dei media, ossia la ex discarica di pozzolana venuta alla ribalta con la brillante operazione di polizia Dark Side”.

E’ questo l’incipit della lettera aperta che ha scritto Fabio Altissimi, amministratore di Rida Ambiente:  “Ci piacerebbe che la politica dimostri la sua efficienza e la sua celerità non solo con chi fa qualcosa, si veda gli impianti di trattamento che pure devono rispettare i termini di legge, ma anche nei confronti di chi ha operato al di fuori della legge creando delle bombe ecologiche che una volta scoppiate rischiano di rendere impossibile il ripristino della situazione. Ci piacerebbe anche che i risultati dello studio epidemiologico che ha riguardato il territorio, e che dovevano essere resi in primavera, vengano resi pubblici”.

Annunci