Antonio Belcastro

L’agonia è durata una decina di ore. Non ce l’hanno fatta Antonio Belcastro e Umberto Bersani, rispettivamente il pilota e uno dei paracadutisti che viaggiavano sul Cessna precipitato ieri all’altezza del chilometro 90.200 dell’Appia, nel territorio di Pontinia. Entrambi sono morti ieri sera negli ospedali della Capitale dove erano stati elitrasportati (in codice rosso) subito dopo lo schianto.

La triste notizia si è diffusa questa mattina anche a Latina, città natale di Belcastro. Il 57enne, imprenditore edile e molto conosciuto a Latina, risiedeva a Sermoneta ed era espertissimo di volo. Il suo decesso è sopraggiunto poco dopo quello del terracinese Bersani, 72 anni, anche lui paracadutista e titolare di una concessionaria d’auto.

Altri tre paracadutisti figurano tra i feriti. Le loro condizioni, però, non sarebbero gravi, tanto che sono stati trasportati in ospedale in codice giallo.

Annunci