La possibilità di far scoprire le meraviglie del cielo anche a chi non può vederle con i propri occhi. Si è aperta oggi a Latina la settima edizione del “Corso Residenziale di Astronomia per ciechi e ipovedenti”, che offre ad 8 partecipanti provenienti da tutta Italia la possibilità di approfondire argomenti legati alle stelle e all’intera volta celeste, attraverso strumenti didattici tattili appositamente costruiti per le esigenze dei non vedenti.

Sono circa un centinaio i ragazzi e le ragazze ciechi o ipovedenti che in questi anni hanno raggiunto il capoluogo pontino per partecipare alle precedenti edizioni di un corso unico su tutto il territorio nazionale, ai quali è stata data la possibilità di toccare con mano strumenti che permettono di comprendere nel dettaglio tutti i movimenti della Terra e del cielo.

I corsisti arrivano dall’intera Penisola, da Manuela proveniente da Trento a Vincenzo da Erice, in provincia di Trapani; e tra di loro ci sarà anche la presenza di Sabrina Papa, 47 anni romana, prima e unica pilota di aerei cieca italiana. Gli 8 partecipanti al corso risiederanno a Latina per la sua intera durata, fino a venerdì 1 settembre, scandendo le proprie giornate tra lezioni di astronomia, appuntamenti culturali, escursioni e uscite serali.

Il corso si svolge presso la scuola media Giovanni Cena, in via Lepanto 1, ogni giorno fino a venerdì dalle ore 9:00 alle ore 12:00. Chi lo desidera può prendere parte alle lezioni gratuitamente, ma esclusivamente come uditore.

Annunci