Lo hanno colto con le mani nella “marmellata”. Un 25enne di Frosinone – già noto per precedenti per droga e reati contro il patrimonio – è stato arrestato in flagrante, la notte scorsa, dagli agenti della volante della Polizia che, pattugliando la zona, si erano accorti che negli uffici del Comune qualcosa non andava.

Transitando in Piazza VI Dicembre, infatti, avevano sentito un forte rumore e, entrando nel palazzo comunale, avevano notato la porta aperta e visibilmente danneggiata. All’arrivo della volante, il giovane era nell’ufficio anagrafe: indossava un cappuccio in testa e nel marsupio aveva un cacciavite di 34 centimetri, con il quale avrebbe causato prima le effrazioni alla porta e poi sul distributore automatico. Vicino a lui, vari snack trafugati dal distributore e monete di diverso taglio.

Annunci