I carabinieri del Nas sono tornati sull’isola di Ponza. A due settimane dalla prima ispezione, i militari hanno svolto una serie di controlli (che rientrano in una più vasta operazione a carattere nazionale sui luoghi di villeggiatura del Belpaese) alle strutture ricettive. Nel mirino degli uomini del Nucleo Antisofisticazione di Latina sono finiti ristoranti, bar e pizzerie. Sequestrati 25 chili tra carne e pesce: sequestri dovuti principalmente alla mancata tracciabilità degli alimenti e/o ad una errata conservazione o ad una congelazione senza rispettare norme e procedure.

Complessivamente sono state elevate sanzioni amministrative per 4.500 euro dovute a carenze igienico-sanitarie o ad irregolarità amministrative. Nei confronti di una struttura è scattata la segnalazione alla Asl per la non conformità strutturale.

Domenico Antonelli

Annunci